Home / Confronto tra Windows Server 2016 e 2019: qual è la differenza?

Home / Confronto tra Windows Server 2016 e 2019: qual è la differenza?

Confronto tra Windows Server 2016 e 2019: qual è la differenza?

header softtrader

Microsoft ha lanciato Server 2019, disponibile per il download dalla fine del 2018. Ci sono una serie di differenze rispetto al suo predecessore, Windows Server 2016. Continua a leggere per scoprirle.

Da lontano, non c’è molta differenza tra Windows Server 2019 e la sua versione 2016, principalmente perché la maggior parte delle funzionalità sono le stesse e si basano sugli stessi principi della versione 2016. Tuttavia, ci sono alcuni miglioramenti nelle funzionalità e alcune nuove funzionalità sono state aggiunte.

Quando è stato lanciato Windows Server 2016, era il server più veloce mai prodotto da Microsoft. Windows Server 2016 Identity e corsi simili hanno aiutato le persone a rendere fluido questo server. La versione 2019 fa un ulteriore passo avanti, migliorando alcune aree fondamentali come la sicurezza, l’ibrido, l’iperconvergenza e la piattaforma applicativa.

Windows Server 2019: cosa è migliorato?

La versione 2019 include le seguenti nuove funzionalità che non facevano parte della versione 2016:

  • Una funzionalità di migrazione dello storage che aiuta a migrare i dati dalla vecchia piattaforma alla nuova piattaforma 2019.
  • Approfondimenti di sistema che forniscono analisi predittive basate sull’intelligenza artificiale, contribuendo a ridurre i costi operativi di gestione della piattaforma.
  • La scheda di rete di Azure che fornisce connettività alle reti virtuali VPN.
  • Un sistema di autenticazione migliorato che aiuta a creare nuove opportunità per utilizzare l’account per l’autenticazione cloud.
  • Parità annidata che impedisce la rottura dei cluster a 2 nodi anche dopo più errori.
  • L’unità USB funge da testimone del cluster.
  • Deduplicazione dei dati che aiuta a massimizzare l’utilizzo dello spazio libero.
  • Monitoraggio della memoria a livello di cluster e dell’archiviazione del server.
  • Creare cluster di grandi dimensioni mantenendo la resilienza.
  • Memoria persistente che fornisce una latenza ridotta durante l’archiviazione e il recupero dei dati.
  • Un controller di rete centralizzato.
  • Connettività più veloce tra reti peer virtuali.
  • Gateway SDN più veloci.
  • Funzione PTP che fornisce campioni di tempo più accurati.
  • Salta il secondo supporto.

Windows Server 2019 si basa su un approccio ibrido allo spostamento dei dati, che mancava nella versione 2016. Ciò significa che la soluzione cloud può essere eseguita contemporaneamente alla versione locale.

Sebbene l’installazione di Windows Server 2016 sia stata semplice e utilizzasse Active Directory per il backup dei dati, la versione 2019 utilizza l’IA e l’IoT per sincronizzare ed eseguire il backup dei dati in modo più sicuro. Inoltre, la versione 2019 è integrata con Project Honolulu, che fornisce all’utente una piattaforma flessibile.

Migliore sicurezza

Windows Server 2019 è un salto di qualità rispetto alla versione 2016 in termini di sicurezza. Mentre la versione 2016 era basata sull’utilizzo di macchine virtuali schermate, la versione 2019 fornisce supporto aggiuntivo per l’esecuzione di macchine virtuali Linux. VMConnect fornisce ulteriore supporto per la risoluzione dei problemi di rete comuni.

Un’altra utile aggiunta è la funzione WDATP che migliora l’aspetto preventivo dell’applicazione di sicurezza del sistema.

Applicazioni migliorate

Windows Server 2019 offre agli sviluppatori esperienze avanzate per migliorare l’output. L’introduzione dei contenitori insieme al sottosistema significa che gli sviluppatori possono anche creare programmi utilizzando Linux con la stessa facilità. La versione 2016 aveva anche la funzione Contenitori che è stata accolta con entusiasmo dagli sviluppatori, come dimostrano le migliaia di immagini che le persone hanno scaricato dal sistema. La versione 2019 ha reso il Container più efficiente creando una base centrale più piccola, che migliora l’esperienza dell’utente.

Iperconvergenza

L’iperconvergenza dell’infrastruttura è stata introdotta nella versione 2016 con la collaborazione dei migliori vendor del settore. Questo si è rivelato un grande successo nel mercato ed è stato mantenuto anche nell’ultima versione. Windows Server 2016: la rete è stata un’altra funzionalità popolare e la versione 2019 ha migliorato la funzionalità del server. Server 2019 va avanti aggiungendo nuove funzionalità.

La scala dell’infrastruttura è aumentata, mentre le prestazioni e la precisione sono state migliorate. Ciò rende la versione 2019 più attraente ed economica per i clienti rispetto alla versione 2016. Anche il supporto per gli utenti è stato migliorato nell’ultima versione. L’interfaccia è stata rinnovata utilizzando Project Honolulu e l’archiviazione diretta. Tuttavia, queste funzionalità sono più utili per le grandi aziende che per le piccole imprese.

Aggiornamento

Rispetto alla versione 2016, Windows Server 2019 offre più funzionalità di sicurezza grazie alla funzionalità di protezione avanzata dalle minacce. Ciò fornisce migliori garanzie per il rilevamento e la gestione precoci delle minacce alla sicurezza. Fornisce inoltre un migliore supporto per la crittografia delle porzioni di rete. Si evince che la sicurezza tra i server sia migliorata tanto quanto la sicurezza all’interno del server. Indubbiamente, la versione 2019 è più costosa del suo predecessore.

È anche possibile che i costi aumentino quando la licenza di accesso client viene aggiunta al mix. Poiché Windows Server 2019 è stato ampiamente sviluppato come miglioramento rispetto a Windows Server 2016, non c’è molta differenza nel funzionamento dei due sistemi. Tuttavia, ci sono alcune nuove funzionalità, così come alcune modificate, che sono state identificate in questa recensione.

Conclusione

La decisione di investire nella versione 2019 dipende da quale delle funzionalità aggiunte aggiunge valore al tuo business. Alcune funzionalità ti consentono di aggiungere più servizi o fornire un output migliore ai tuoi clienti. Potresti anche decidere di aspettare fino a un anno dopo il lancio per vedere l’impatto che ha avuto su altre aziende simili alla tua prima di decidere di scaricarlo.

Leggi tutto sull’utilizzo di più Virtual Machines con Windows Server Standard qui.

Leggi tutto su Windows Admin Center qui.

Leggi tutto su Active Directory con Windows Server qui.

Leggi tutto su Windows Server Update Services qui.

Leggi tutto su Remote Server Administration Tools qui.

Richiedi un preventivo qui!

Avete domande? Contattaci!

Per ulteriori informazioni su quali software e licenze Microsoft sono più adatti a te, contattaci. Siamo disponibili dal lunedì al veneridì, dalle 9:00 alle 17:00.