Home / I fornitori elencati di Microsoft (Listed Providers)

Home / I fornitori elencati di Microsoft (Listed Providers)

I fornitori elencati di Microsoft (Listed Providers)

Blog Image I fornitori elencati di Microsoft

Dal 1° ottobre 2019, i cosiddetti “provider quotati” di Microsoft possono offrire solo tre forme di licenza. Mobilità delle licenze con SA, Azure Hybrid e contratto di licenza del provider di server . Ciò significa che il lavoro in sede difficilmente può essere svolto anche se il cliente finale lo desidera. Per fortuna c’è una scappatoia.

I fornitori elencati sono un gruppo, etichettato da Microsoft, di diversi servizi. Per inserire un altro termine, questo si riferisce specificamente ai fornitori di outsourcing. Quindi questi sono fornitori che hanno i propri servizi ma devono anche utilizzare Microsoft e il suo software per far funzionare correttamente i servizi. Gli esempi includono Google e Azure.

Perché questo è dannoso?

Come è noto, Microsoft possiede già praticamente un monopolio. Imponendo che questi provider elencati possano utilizzare solo soluzioni software cloud o ibride, escludono soluzioni alternative e spingono i clienti dei provider in un angolo in cui i costi favoriscono Microsoft. Questo perché i costi mensili sono ancora regolarmente aumentati e una volta che lo hai nella tua attività, è anche complicato tornare indietro. In questo modo, diventi dipendente anche da loro attraverso servizi esterni a Microsoft.

Cosa si può fare a riguardo?

Softtrader, insieme ad un partner (va detto), ha trovato una sorta di scappatoia che può aiutare soprattutto gli utenti finali ad evitare gli alti costi mensili. In effetti, la dichiarazione di Microsoft è uscita il 1 ° ottobre 2019 ma non influisce ancora sulle licenze rilasciate per essa. Microsoft Server Standard e Datacenter sono stati lanciati prima di questa data. Quindi questi potrebbero già essere utilizzati come host locali per il servizio offerto da altri fornitori invece delle licenze più costose verso cui Microsoft sta spingendo i fornitori. Inoltre, il supporto esteso è da Server 2019 a ottobre 2029. Quindi non solo è una soluzione quando i costi mensili minacciano di diventare troppo alti. A lungo termine (quasi 7 anni), non dovrai più preoccuparti di un host da acquistare.

Qui potete leggere ulteriori informazioni sulle differenze tra la versione Standard e quella Datacenter di Windows Server.

 

Conclusione

Quindi stai pianificando di entrare in affari con uno dei fornitori elencati di Microsoft, lo fai già o devi aggiornare/aggiornare presto? Quindi consulta il provider se può offrire lo stesso servizio se ospiti il server internamente. Dopo tutto, se questo è possibile, basta acquistare una sola volta una licenza server/datacenter! Questo può far risparmiare enormi costi per i prossimi 7 anni e chi non lo vorrebbe?

Siete interessati a richiedere un’offerta a Softtrader? Potete compilare il modulo sottostante. 

Avete domande? Contattaci!

Per ulteriori informazioni su quali software e licenze Microsoft sono più adatti a te, contattaci. Siamo disponibili dal lunedì al veneridì, dalle 9:00 alle 17:00.